20 settembre 2019

Progetto bambino

Prodotti per la prima infanzia a prezzi scontati

Un aiuto concreto alle giovani famiglie

Sconti per i prodotti per la prima infanzia come latte e biscotti, pannolini e biberon. Prende il via il “Progetto Bambino”, la novità introdotta dall'amministrazione Coluccini per sostenere le famiglie con figli piccoli residenti nel Comune di Massarosa.

Partiranno la prossima settimana le lettere firmate dal sindaco Alberto Coluccini indirizzate a tutti i genitori dei nuovi nati a Massarosa. All'interno sono specificati nel dettaglio gli sconti e le agevolazioni di cui le famiglie possono usufruire. Lettera alla mano i genitori potranno recarsi ad una delle farmacie comunali (Piano di Conca e Corsanico) e ricevere così la tessera “progetto bambino” personalizzata con la quale si ha diritto alle agevolazioni speciali.

“A pochi giorni dall'approvazione in giunta – spiega il primo cittadino Alberto Coluccini – parte il progetto che avevamo proposto in campagna elettorale. Obiettivo principale è quello di sostenere le giovani famiglie del nostro territorio e investire sul futuro della nostra comunità offrendo un segnale concreto di sostegno”.


Nello specifico con la 'baby card' sarà applicato uno sconto del 20% sia sui prodotti alimentari come latte, omogenizzati, merendine, pasta, biscotti che su prodotti di largo consumo come su biberon, succhietti, tetterelle, accessori per la suzione. Saranno applicati sconti del 30% invece su tutti i prodotti per l'igiene destinati ai bambini come saponi, bagnoschiuma, shampoo, crème, talco, soluzioni fisiologiche e aspiratori nasali. Sconto del 30% anche su tutti i prodotti elettromedicali come termometri o aerosol. Nel paniere proposto dal Comune e da Far.mas ci sono anche altri prodotti che godono di prezzi speciali come pannolini, salviette e coppette assorbilatte.

“Di concerto con l'amministrazione comunale – aggiunge Danila Aloisi, amministratore unico di Far.mas – stiamo lavorando per ampliare la gamma di prodotti scontati, in modo da venire incontro in maniera ancora più incisiva alle giovani famiglie del nostro territorio”

torna all'inizio del contenuto